Spettacoli

Ora e Sempre

Descrizione spettacolo

Perché la Resistenza? Ormai più di sessant’anni ci separano dal baratro del buio. A che serve allora rivangare, socchiudere polverosi armadi di ingombranti ricordi, aprire magari vecchie ferite per raccontare un passato di cui sembra non avvertirsi nostalgia alcuna?

Ebbene, proprio nel tempo dei comodi oblii, dove tutto scolora in un’amalgama grigia ed informe e dove si aggirano memorie morte, più forte si fa il dovere morale del racconto. Per quanti caddero allora e per quanti ignorano oggi. Narrare. Narrare, affinché la trasmissione di generazione in generazione sia alimento per le coscienze. Narrare, per allontanare dai cieli d'Europa ed anche di questa nostra piccola geografia alpina inquietanti nuvole nere che talora s’affacciano.

I seicento giorni dell’ "Alpenvorland" lacerarono ancora una volta il Trentino e le sue plurali identità. Oggi il dolore si è lentamente asciugato, ma non per questo può farsi spazio la melassa dolciastra e pericolosa della manipolazione della Storia e del suo comporsi, grazie alle sempre fervide culture della negazione.

Questi appunti teatrali non hanno ambizione alcuna, se non quella di ridar voce ad interrotti racconti. Debbo molto alla preziosità di amicizie e consigli. A tutti un grazie sincero e particolarmente al direttore della Fondazione Museo Storico di Trento Giuseppe Ferrandi, a Flavio Mengoni ed all`infaticabile ed indispensabile pazienza di Elisabetta Gardumi.

L'Autore,
Renzo Fracalossi

Prossime repliche

Non vi sono repliche programmate per il momento.

Debutto

Lo spettacolo è stato prodotto per il 25 aprile 2009.

Attori (in ordine di apparizione)

  • Tiziana Decarli ('Milia)
  • Claudia Furlani (Irma)
  • Francesca Cereghini (Maria)
  • Sara Ghirardi (Lina)
  • Patrizia Dallago (Paola)
  • Marco Revolti (Gianantonio Manci)
  • Aldo Dorigatti (Guido de Unterrichter)
  • Tafner Alberto (Narratore)
  • Massimo Nascimbeni (Un agente S.S.)
  • Marco Scartezzini (Adolfo de Bertolini)
  • Renzo Fracalossi (Concetto Marchesi)
  • Anita Calliari (Tina Lorenzoni)
  • Eva Dandrea (Clorinda Menguzzato)
  • Sara Pedrotti (Ancilla Marighetto)
  • Fabrizio Da Trieste (Italo Calvino)
  • Alberto Bailoni (Vittorio Betta)

Tecnici e musiche

  • Fisarmonica
  • Progetto scenico: Maddalena Tomasi
  • Progeto musicale: Rolando Lucchi
  • Costumi: Graziella Depedri
  • Luci: Amos Collini e Mariano Degasperi
  • Video: Francesco Ghilardi
  • Rammentatrice: Carla Pedrolli

Regia

Renzo Fracalossi