Spettacoli

Come Fauci di Fuoco

Descrizione spettacolo

Quando Luigi Sardi, bontà sua, ha provato a coinvolgermi nell'idea di raccontare, a settant'anni esatti di distanza, l'orrore del primo bombardamento aereo di Trento del 2 settembre 1943, ho avvertito, non solo lo stimolo dell'interesse per una pagina di storia locale spesso poco nota al grande pubblico, ma anche - e forse soprattutto - il dovere di dar voce, ancora una volta, alla narrazione teatrale per risarcire la memoria, nella coscienza del valore indispensabile del ricordo.

Pochi minuti sono stati sufficienti per mutare, non solo il volto ma probabilmente anche l'identità di questa città, che quelle bombe fanno uscire dalla sua dimensione ancora tardo-ottocentesca, Per proiettarla in una modernità non voluta e non cercata. Sotto le macerie della Portèla rimane la Trento proletaria e piccolo-borghese, ancora sospesa fra nostalgie asburgiche ed antica radice latina e da quelle macerie riemergerà, peraltro faticosamente, una città diversa, meno paesana e più urbana, nonché Meno mitteleuropea è forse più italiana ed europea. Ciò non toglie nulla al dramma del prezzo pagato in termini di vite umane e di dolore collettivo, ma anche sotto quel profilo identitario che le "Fortezze Volanti" americani trasformano definitivamente.

"Come fauci di fuoco" è solo il resoconto di un dramma comunitario e di uno spaesamento collettivo, che rappresentano, insieme alle lunghe teorie di croci nei cimiteri dell'intero continente, il senso originale, intrinseco e vero di ogni guerra, strumento arrogante ed inutile che ha il solo obiettivo di negare l'uomo.

L'autore,
Renzo Fracalossi.
 

Prossime repliche

Non vi sono repliche programmate per il momento.

Attori (in ordine di apparizione)

  • Fabrizio Da Trieste (il Poeta)
  • Patrizia Dallago (l'Orologio)
  • Anita Calliari  Mariano Degasperi (il Libro 1)
  • Renzo Fracalossi e Mariano Degasperi (la Storia)
  • Sara Ghirardi (la Città)
  • Mariano Degasperi (la Sirena)
  • Sara Ghirardi - Mariano Degasperi - Anita Calliari - Patrizia Dallago (la Storia 2)
  • Claudia Furlani (la Madre)

Tecnici e musiche

  • Canzoni: Quartetto canoro (Roberto Garniga, Roberto Bittante, Massimo Mattivi, Paolo Tavonatti)
  • Service tecnico: Amos Collini e Gianni Dorigatti
  • Costumi: Graziella Depedri

Regia

Renzo Fracalossi