Spettacoli

Beati i perseguitati

Descrizione spettacolo

(Spunti teatrali attorno alla Resistenza dei cattolici nel Trentino-Alto Adige/Südtirol)

Per troppo tempo la Resistenza è passata, nell’immaginario popolare, come appannaggio esclusivo di una determinata componente politica. Eppure così non è stato. Affatto. La Resistenza è madre delle democrazia repubblicana proprio perché in essa hanno trovato posto tutti gli indirizzi politici del tempo: dai cattolici ai comunisti ed ai liberali; dagli azionisti ai socialisti e perfino, in qualche caso, ai monarchici. Questi “appunti”, che molto debbono al prezioso sforzo di Mons. Giuseppe Grosselli e dell’A.N.P.I. del Trentino, provano a ricordare, appunto con brevi pennellate di storia regionale, il contributo dei cattolici trentini e sudtirolesi a quel bisogno di redenzione dall’inferno delle dittature che attraversò tutta l’Europa negli anni bui della dominazione nazifascista.

Nei miei lavori di ricerca – compiuti spesso in parallelo agli sforzi narrativi di Sandro Schmid, che guida l’AN.P.I. provinciale con una straordinaria volontà di aprire gli orizzonti e non di chiudersi nelle gelose conservazioni di parte – è emerso spesso anche l’impegno morale e materiale di molti credenti che, con il loro agire, anche il più semplice, hanno testimoniato l’assoluta inconciliabilità delle “culture della morte”, proprie del fascismo e del nazismo, con il messaggio di speranza e di uguaglianza che discende dal “Verbo che si fa carne”.

Come ormai nella tradizione del teatro di impegno civile e della narrazione storica che contraddistingue il Club Armonia in questi anni, anche quest’allestimento che mescola teatro e recital sulla lunghezza di un atto unico, si avvale della prestigiosa colonna sonora ideata ed arrangiata dal M.o Federico Scarfì ed eseguita dal vivo dall’ “A.N.I.M.azioni Quintetti”.

Lo spettacolo è disponibile, ovviamente, a partire dalla data del 25 aprile 2014.

Prossime repliche

Non vi sono repliche programmate per il momento.

Attori (in ordine di apparizione)

  • Marco Revolti (don Modesto Lunelli)
  • Sara Ghirardi (Narratore 1)
  • Patrizia Dallago (Narratore 2)
  • Barbara Gazzoli (Narratore 3)
  • Renzo Fracalossi (Narratore 4)

                                                      

Tecnici e musiche

  • Musiche (eseguite dal vivo):  M.o Federico Scarfì e voce di Carlo Plotegher
  • Luci e suoni:  Mariano Degasperi – Gianni Dorigatti

 

Regia

Renzo Fracalossi