Spettacoli

Am Grossen Wannsee

Descrizione spettacolo

Nell’immenso orrore della Shoah, il mese di gennaio è un mese particolare.

Il 20 gennaio 1942 si tenne quella “Conferenza del Wannsee” da cui prese le mosse la sistematicità dello sterminio degli ebrei d’Europa. Il 27 gennaio 1945 si chiuse l’incomprensibile voragine di Auschwitz-Birkenau con l’arrivo delle truppe russe, in quel luogo a pochi chilometri da Cracovia.

Questo insufficiente racconto teatrale prova a ricordare cosa fu quella Conferenza, nel suo settantesimo anniversario e cosa essa provocò, partendo dalle “voci” dei suoi protagonisti e, soprattutto, da quella monotona e banale di uno dei principali esecutori della follia: Adolf Eichmann.
Dal suo processo a Gerusalemme nel 1960-61, a ritroso fino a quella livida giornata di gennaio 1942 sulle gelide rive di un romantico laghetto alla periferia di Berlino, nella consapevolezza della crescente urgenza di un ricordo vivo e vero, anziché ripetitivo, di una memoria che nel magma del presente rischia, ogni giorno di più, di scolorarsi.

L'Autore, 
Renzo Fracalossi.

Prossime repliche

Non vi sono repliche programmate per il momento.

Debutto

Lo spettacolo è stato prodotto in occasione del 70.mo anniversario della Conferenza del Wannsee il 20 gennaio 2012.

Attori (in ordine di apparizione)

  • Renzo Fracalossi (Shlomo)
  • Aldo Dorigatti (Avner Less)
  • Marco Revolti (Adolf Eichmann)
  • Barbara Gazzoli (Voce 1)
  • Sara Ghirardi (Sara)
  • Patrizia Dallgo (Rebecca)
  • Cladia Furlani (Esther)
  • Anna Ippolito (Voce 2)

Tecnici e musiche

  • Musiche: Federico Scarfì - Quintetto A.N.I.M.azioni
  • Luci: Amos Collini
  • Scene: Mariano Degasperi e Alberto Bailoni

Regia

Renzo Fracalossi e Emilio Frattini