Blog

Esattamente ottant’anni fa e precedute da una capillare campagna di stampa e dalla pubblicazione del “Manifesto degli scienziati razzisti” del 14 luglio 1938, venivano redatte e promulgate le cosiddette “leggi razziali”, ovvero una somma di norme, regolamenti e circolari che avevano il chiaro scopo di emarginare progressivamente i cittadini italiani di religione e cultura ebraica, fino a spingerli all’emigrazione ed alla ghettizzazione, premessa quest’ultima per la deportazione e lo sterminio nei lager nazisti, nei quali scomparve larga parte della Comunità Ebraica italiana.
Per ricordare quella pagina vergognosa della nostra storia nazionale ed anche i suoi risvolti locali, il Club Armonia di Trento, sulla base del suo lungo impegno nel raccontare la Memoria ed in collaborazione con la Sezione trentina dell’Associazione Nazionale Magistrati e la S.O.S.A.T., propone una conversazione a più voci dal titolo:
“1938 – 2018. AD OTTANT’ANNI DALLE LEGGI RAZZIALI”,
con lo scopo di rileggere insieme la vastità e la diffusione dell’antisemitismo nell’Italia di allora.
L’appuntamento - moderato dall’editorialista del “Corriere del Trentino” Enrico Franco e che prevede il saluto della S.O.S.A.T.; l’intervento della dott.a Consuelo Pasquali Presidente della A.N.M. di Trento; letture di episodi dell’antisemitismo di allora con le voci recitanti di Sara Ghirardi e Claudia Furlani ed una relazione storica a cura di Renzo Fracalossi -  è fissato per la serata di:
venerdi 5 ottobre 2018 ad ore 18.00,
presso la sede della S.O.S.A.T. in via Malpaga 17 a Trento,
con ingresso libero e gratuito